home storia Imberg.db archivio contatti
La Fondazione
A A
La Fondazione Famiglia Legler si propone di promuovere la conservazione, lo studio e la valorizzazione della documentazione prodotta dai soggetti economici del territorio bergamasco, partendo dalla consapevolezza del ruolo giocato dall’impresa quale luogo di produzione, organizzazione ed elaborazione di attività economiche, culture organizzative e relazioni sociali. Il sito della Fondazione (oltre 2.500 mq. complessivi) rappresenta un mirabile esempio di archeologia industriale, dove le aree dedicate fin dal secolo scorso alla produzione e all’amministrazione sono state trasformate in spazi attrezzati per accogliere archivi, mostre, corsi e convegni. In una sala dove un tempo si svolgevano le operazioni di tessitura hanno trovato collocazione, in armadi scorrevoli del tipo Compactus per una capienza di oltre 4.500 metri lineari di scaffali, gli archivi conservati dalla Fondazione: il Registro Ditte (composto di registri e fascicoli cessate) della Camera di Commercio di Bergamo (1925-1996), l’ex-Cancelleria Commerciale del Tribunale di Bergamo, quello della Banca Popolare di Bergamo, della Banca Provinciale Lombarda, dell’Italcementi, della Manifattura Festi Rasini, della Zopfi Industria Tessile, della Siad, della Società anonima Vinicola Italiana Florio, della SAB, degli Ospedali Riuniti di Bergamo e di importanti professionisti, quali gli architetti Corsini-Wiskemann, il notaio Giacomo Pellegrini e gli avvocati Giuseppe Pellegrini e Antonio Rodari. A questi spazi si aggiunge un’ampia area per la lavorazione, il riordino e l’inventariazione del materiale documentario e una sala di studio dove consultare i documenti